L’artista giapponese End Cape e le sue banane tatuate. End Cape non utilizza inchiostro per realizzare le sue opere, il suo lavoro è ancora più complesso: lavora con un ago ed attende la naturale ossidazione della buccia di banana per veder comparire le sue opere. Ci vogliono circa 5 ore di lavoro per realizzare questi tatuaggi fantastici.  A voi il risultato graficamente strabiliante, originale e assolutamente personale di End Cape.

Francesca Ianniello

 

Comments

comments

Leave a Reply